L’ORGANISMO PARITETICO TERRITORIALE ARTIGIANO OPTA

 Dal 20 febbraio 1998 è stato costituito l’Organismo Paritetico Territoriale Artigiano, previsto dall’art. 20 del D.Lgs 626/94, dall’Accordo Interconfederale Nazionale del 3 settembre 1996, dall’Accordo Interconfederale Regionale del 18 aprile 2009 e oggi regolamentato dall’ art. 51 D.Lgs. 81/08, dall’Accordo Interconfederale Nazionale del 13/09/2011 e dall’Accordo Interconfederale Regionale Lombardo del 20 febbraio 2013.

L’OPTA non è sostitutivo del ruolo di controllo degli enti pubblici preposti, ma ha obbiettivo di attivare rapporti di collaborazione e scambio di informazioni per costruire una cultura adeguata della prevenzione e della sicurezza.

L’OPTA è prima istanza di riferimento in merito a controversie sorte sull’applicazione dei diritti di rappresentanza, informazione e formazione, previsti dalle norme vigenti.

L’OPTA può supportare le imprese nell’individuazione di soluzioni tecniche e organizzative dirette a garantire e migliorare la tutela della salute e sicurezza sul lavoro;

L’OPTA svolge o promuove attività di formazione, anche attraverso l’impiego dei fondi interprofessionali, su richiesta delle imprese, rilasciano una attestazione dello svolgimento delle attività e dei servizi di supporto al sistema delle imprese, tra cui l’asseverazione della adozione e della efficace attuazione dei modelli di organizzazione e gestione della sicurezza di cui all’articolo 30 del decreto 81/08, della quale gli organi di vigilanza possono tener conto ai fini della programmazione delle proprie attività;

L’OPTA, ai sensi dell’art. 37 D.L.gs n 81/2008, supporta tutte le Aziende Artigiane che devono effettuare i corsi di formazione sulla sicurezza per i lavoratori rilasciando, previa richiesta di collaborazione da parte del Datore di Lavoro,  apposita Attestazione.

L’OPTA trasmette al Comitato di cui all’articolo 7 del Decreto 81/08, (Comitato Regionale di Coordinamento presso Assessorato Regionale Sanità) una relazione annuale sull’attività svolta.

Nello specifico L’O.P.T.A. ha i seguenti compiti:

1) promuove iniziative volte a sensibilizzare gli imprenditori e i lavoratori sulla necessità di adottare criteri di prevenzione nella individuazione e nella gestione delle politiche ambientali e della sicurezza anche con azioni finalizzate in precisi comparti produttivi;

2) svolge un ruolo di individuazione e orientamento dopo aver definito i fabbisogni e gli obbiettivi della formazione, di iniziative formative ed informative nei confronti dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, dei lavoratori e dei datori di lavoro, coerenti con gli obbiettivi del miglioramento delle condizioni ambientali e di sicurezza nei luoghi di lavoro; analizza l’andamento infortunistico e delle malattie professionali tenendo conto delle differenti tipologie aziendali e consistenze numeriche;

3) attiva rapporti di collaborazione con le Aziende Sanitarie Locali, i Vigili del Fuoco, INAIL, i Presidi Multizonali di Igiene e Profilassi, ecc.;

4) fornisce schemi e procedure per l’esercizio da parte dell’imprenditore degli obblighi di informazione e formazione dei lavoratori e consultazione del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza;

5) effettua il monitoraggio dei servizi di prevenzione interni ed esterni promossi dalle Associazioni Artigiane;

6) acquisisce l’elenco dei medici competenti e di quelli convenzionati con le organizzazioni aziendali;

7) raccoglie i nominativi, forniti dalle aziende, dei:

a) responsabili dei servizi di prevenzione e protezione,

b) addetti dei servizi di prevenzione e prevenzione (pronto soccorso, antincendio, emergenza ed evacuazione),

c) medici competenti

d) rappresentanti dei lavoratori;

L’OPTA infine

1) riceve dalle imprese il/i verbale/i di elezione del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza aziendale (RLSA),l’attestato dell’avvenuta formazione base di 32 ore ed eventuali attestati di aggiornamento; (anche al fine dell’erogazione di eventuali provvidenze ELBA)

2) provvede ad inviare la documentazione informativa e gli strumenti attuativi;

3) cura la realizzazione della formazione degli RLS di impresa, (corso base e di aggiornamento);

Per tale formazione sarà rilasciata apposita certificazione di idoneità.

L’OPTA, per il tramite di OPRA (Organismo Paritetico Regionale Artigianato), comunica i nominativi dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza Territoriale a ciascuna impresa, all’INAIL Regionale e agli Organi di vigilanza territorialmente competenti all’atto dell’individuazione ed in occasione di modifica.